Il Cambiamento
Alimentazione

GUIDA: Autoproduzione del pane rustico con pasta madre - CAPITOLO 5

Il “rinfresco” della pasta madre

«
»
rinfresco lievito madre

Se facciamo il pane usando la pasta madre o lievito naturale, occore fare il “rinfresco” (rinnovo) della parte di impasto che abbiamo tenuto in frigo dalla volta precedente.
Questo rinfresco va effettuato di forma ottimale una volta alla settimana, ed è l’operazione che permette di nutrire il lievito perpetuandone così la vita.
Il lievito si mantiene in frigo, e quindi il contenitore va estratto dal frigo un’oretta prima in modo che il lievito possa acclimatarsi.


Una volta tolto dal frigo, “rinfreschiamo” il lievito mescolandolo con farina e acqua (versata piano) in queste proporzioni:

impasto rinfresco

• 150g di pasta madre o lievito naturale
• 150g di farina
• 150g di acqua a 30ºC-35ºC

Il “rinfresco” deve riposare 8 ore e va tenuto in un posto riparato e con le stesse condizioni che di cui trattiamo nel punto che segue (l’impasto). Dopo questa operazione, sarà pronto per essere usato come ingrediente per fare l’impasto.


AZIONI
stampa invia
CONDIVIDI
Condividi su Facebook Condividi su Ok Notizie Condividi su Fai Informazione Condividi su del.icio.us Condividi su Twitter Condividi su Digg Condividi su Technorati Condividi su Google
SCHEDA REALIZZATA CON IL CONTRIBUTO DI
Marina Díaz i Jurnet
Marina Díaz i Jurnet
PAROLE CHIAVE
pane  autoproduzione 
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER